LUIGI BASILETTI E L'ANTICO

a cura di: Roberta D’Adda, Bernardo Falconi, Francesca Morandini

Fondazione Brescia Musei e Ateneo di Brescia celebrano il bicentenario dell'inizio degli scavi del Capitolium con una mostra dedicata a Luigi Basiletti (1780 - 1859). Pittore, archeologo, ideatore dell’impresa che culminò con il ritrovamento della Vittoria Alata.

Dipinti, disegni, incisioni, medaglie in dialogo con la collezione permanente in un luogo simbolo, la Casa Museo di Paolo Tosio, oggi sede dell’Ateneo, che Basiletti contribuì ad arricchire di sensibilità neoclassica e dalla quale si avviò il nucleo originario della Pinacoteca Tosio Martinengo: il palazzo apre al pubblico per la prima volta, in questa occasione, ambienti fino a oggi mai visti.

La scoperta del Capitolium fu una vicenda straordinari iniziata il 4 aprile del 1823 e culminata con il ritrovamento del bronzo della Vittoria Alata, il 20 luglio 1826. Un’impresa resa possibile dall'intraprendenza di Basiletti, dalla sua competenza, dal legame con i conti Tosio, dall’entusiasmo e dall’impegno del cenacolo di intellettuali dell’Ateneo, di cui Basiletti e Tosio erano soci, e di tutta la cittadinanza, che si adoperò nel sostegno ai lavori con una delle prime imprese di crowdfunding culturale della storia.

 

 

 

Selected Press Review